Verso sud: il Cilento

Una vacanza per conoscere un po’ l’Italia del Sud può partire dal Cilento.
Noi siamo stati ad agosto ed abbiamo avuto la fortuna di visitarlo insieme ad amici del luogo, conoscendone così gli aspetti meno turistici.
Alloggiavamo in un agriturismo a CasalVelino ed ogni giorno abbiamo cambiato spiaggia, ristoranti ed eventi serali.
Il posto che ho preferito per fare il bagno è senza dubbio Ascea Marina. La spiaggia è di sabbia, poco affollata e alle spalle ci sono delle imponenti rocce selvagge che al tramonto assumono tutti i colori del sole ad ovest. Il mare è pulito (anche se i colori non sono sorprendenti ) e con un semplice pedalò è possibile uscire dalla baia e godere di un panorama che spazia per km e km lungo la costa cilentana, fino a raggiungere ad occhio nudo le grotte di Palinuro.
Tra le gite che consiglio di fare c’è sicuramente una giornata a Palinuro per visitarne le celebri grotte, tra cui la famosa Grotta Azzurra…così chiamata perché grazie ad alcune fessure tra le rocce, il sole illumina il mare creando giochi di luce pazzeschi tra cui un azzurro fosforescente. Da un lido qualsiasi della zona organizzano gite ed escursioni in barca ed è l’unico modo per visitarle al loro interno. Noi abbiamo optato per una gita pomeridiana della durata di un paio d’ore ed è stato molto appassionante e poco stancante (soprattutto perché le barche sono molto piccole e spartane e l’ombra non esiste).
Abbiamo visitato paesini molto caratteristici come Camerota, Acciaroli e Pioppi …..e il più famoso Castallebate, dove hanno girato il film Benvenuti al Sud. Si tratta di un borgo antico, molto ben curato e decisamente turistico, dove tra una stradina pedonale ed una piazzetta ricca di caffetterie e negozi, saltano fuori all’improvviso scorci di mare e cielo dai colori intensi visti dall’alto di questo luogo arrampicato sulla collina.
Una manifestazione che segnalo con entusiasmo è Rewine a Pellare. Un paese dell’entroterra che per alcune sere allestisce un’immensa sagra del vino con bancarelle di degustazione , concerti ed eventi eno-gastronomici che si snodano tra le viuzze del paese.

Noi abbiamo alloggiato in un agriturismo chiamato Zio Cristoforo http://www.agriturismoziocristoforo.com/ , posizionato a pochi km dal mare ma in contesto di campagna molto rilassante e silenzioso. C’è una scenografica piscina, ci sono animali della fattoria, un target prevalentemente straniero e la colazione è abbondante a km zero. Il costo per una settimana in altissima stagione in un tripla in formula B&B è stato di 850 euro. Lo consiglio!

20130818_113509 20130818_113714 20130816_154422 20130816_154104

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...